Diritto penale: il controllo della Suprema Corte sulla motivazione del provvedimento impugnato

Il sindacato del giudice di legittimità sul discorso giustificativo del provvedimento impugnato deve mirare a verificare che la relativa motivazione sia: a) “effettiva”, ovvero realmente idonea a rappresentare le ragioni continua a leggere →

Share

Corte Suprema di Cassazione – sezione feriale penale – sentenza n. 37401 del 30 agosto 2016

RITENUTO IN FATTO (imputato Omissis) veniva citato a comparire avanti al Tribunale di Roma, in composizione monocratica, per rispondere di vari delitti aggravati e continuati di appropriazione indebita, truffa e continua a leggere →

Share

Corte Suprema di Cassazione – sezione prima penale – sentenza n. 36373 del 13 giugno 2016, depositata il giorno 1 settembre 2016

RITENUTO IN FATTO Con ordinanza del 28 aprile 2015, la Corte di appello di Milano, quale giudice dell’esecuzione, rigettava l’istanza, formulata, ai sensi dell’art. 168, comma 1, cod. pen., dal continua a leggere →

Share

Corte Suprema di Cassazione – sezione seconda penale – sentenza – n. 12870 del 9 marzo 2016

RITENUTO IN FATTO 1.Con sentenza del 23/06/2014, la Corte di Appello di Lecce – sez. distaccata di Taranto – in parziale riforma della sentenza pronunciata in data 21/12/2011 dal giudice continua a leggere →

Share

Corte Suprema di Cassazione – sezione prima penale – sentenza n. 12742 del giorno 1 dicembre 2015

RITENUTO IN FATTO 1.Il Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Asti con decreto 5.5.2014 dichiarava inammissibile l’opposizione di (convivente more uxorio Omissis) alla richiesta di archiviazione formulata dal continua a leggere →

Share

Corte Suprema di Cassazione – sezione quarta penale – sentenza n. 11902 del 10 marzo 2016

Ritenuto in fatto (Omissis), nella sua qualità di amministratore di sostegno di (beneficiario Omissis), ha proposto ricorso per cassazione, avverso il provvedimento del G.i.p. del Tribunale di Campobasso, emesso in continua a leggere →

Share

Corte Suprema di Cassazione – sezione seconda penale – sentenza n. 8110 del 10 febbraio 2016 depositata il 29 febbraio 2016

RITENUTO IN FATTO Con ordinanza in data 29/10/2015, a seguito di giudizio di appello ex art. 310 cod. proc. pen., il Tribunale di Caltanissetta, in accoglimento del gravame proposto dal continua a leggere →

Share

Corte Suprema di Cassazione – terza sezione penale – sentenza n. 6797 del 16 dicembre 2015, depositata il 22 febbraio 2016

RITENUTO IN FATTO 1.Il 24 luglio 2015, il GIP presso il Tribunale di Macerata disponeva un sequestro preventivo ex artt. 1, comma 143, L. n. 244/07 e 321 comma 2° continua a leggere →

Share

Corte Suprema di Cassazione – sezione seconda penale – sentenza n. 6031 del 27 gennaio 2016, depositata il 12 febbraio 2016

RITENUTO IN FATTO 1. Con sentenza in data 29.04.2008, il Tribunale di Trani, sezione distaccata di Molfetta, dichiarava (imputato Omissis) responsabile dei reati di cui agli artt. 337, 61 n. continua a leggere →

Share