Opposizione all’esecuzione e mancata fissazione del termine per l’introduzione del giudizio di merito

Qualora il giudice dell’esecuzione definisca dinanzi a sé la causa introdotta come opposizione agli atti esecutivi, senza dare corso al giudizio di merito ai sensi dell’art. 618 cod. proc. civ, continua a leggere →

FacebookTwitterGoogle+LinkedInGoogle GmailShare

Opposizione tardiva a decreto ingiuntivo e irregolarità della notifica

Ai fini della legittimità dell’opposizione tardiva a decreto ingiuntivo (prevista dall’art. 650 cod. proc. civ.) non è sufficiente l’accertamento dell’irregolarità o della nullità della notificazione del provvedimento monitorio, ma occorre, continua a leggere →

FacebookTwitterGoogle+LinkedInGoogle GmailShare

Decadenza dai mezzi di prova nel giudizio di opposizione allo stato passivo

L’esigenza di stretta interpretazione delle norme in materia di decadenza impone di considerare che l’art. 99 comma 1 n. 4), allorché esige «l’indicazione specifica dei mezzi di prova di cui continua a leggere →

FacebookTwitterGoogle+LinkedInGoogle GmailShare

Produzione di documenti nuovi in appello: rimessa la risoluzione del contrasto alle sezioni unite.

I temi affrontati dalla Corte sono sostanzialmente due: il primo riguarda le conseguenze dell’omesso deposito, da parte dell’opposto, del fascicolo di parte nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo; il continua a leggere →

FacebookTwitterGoogle+LinkedInGoogle GmailShare

Immobile all’asta e aggiudicazione: fino a quando è possibile proporre opposizione

Nel caso di aggiudicazione di immobile all’asta, fino a quando è possibile proporre opposizione all’esecuzione, opposizione agli atti esecutivi ed opposizione di terzo? Lo chiarisce la Suprema Corte in diverse continua a leggere →

FacebookTwitterGoogle+LinkedInGoogle GmailShare

Opposizione alla richiesta di archiviazione: quando il GIP può archiviare de plano

Opposizione alla richiesta di archiviazione: il GIP può archiviare de plano solo quando ricorrono congiuntamente due presupposti, la inammissibilità della opposizione e la infondatezza della notizia di reato. E’ quanto continua a leggere →

FacebookTwitterGoogle+LinkedInGoogle GmailShare

LICENZIAMENTO E RITO FORNERO: LA FASE SUCCESSIVA A QUELLA SOMMARIA NON HA CARATTERE IMPUGNATORIO MA E’ UNA PROSECUZIONE DELLA PRIMA

Licenziamento e rito Fornero: la fase sommaria prosegue con l’opposizione. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili con la sentenza n.19674 del 18.9.2014 La cosiddetta riforma continua a leggere →

FacebookTwitterGoogle+LinkedInGoogle GmailShare