Dovere di diligenza, obbligo di fedeltà e nozione di giusta causa nel licenziamento

Non integra violazione del dovere di diligenza, di cui all’art. 2104 c.c., l’omissione, da parte del lavoratore, di una condotta che non sia prevista tra quelle contrattualmente dovute né comunque continua a leggere →

Share

Lavorare durante il periodo di assenza per malattia o infortunio: quali conseguenze?

L’esercizio, durante il periodo di assenza dal lavoro per malattia o per infortunio, di attività, lavorative o no, tali da poter porre in pericolo, anche senza concreto ed effettivo pregiudizio, continua a leggere →

Share

Licenziamento: la valutazione della proporzionalità tra fatto addebitato e recesso

In caso di licenziamento per giusta causa, ai fini della valutazione della proporzionalità tra fatto addebitato e recesso, viene in considerazione non già l’assenza o la speciale tenuità del danno continua a leggere →

Share

Impugnativa giudiziale del licenziamento: da quando decorre il termine.

Il termine per l’impugnativa giudiziale del licenziamento decorre dalla spedizione (e non dalla ricezione) della comunicazione contenente l’impugnativa stragiudiziale. Lo ha stabilito la Suprema Corte di Cassazione – sezione lavoro continua a leggere →

Share

LICENZIAMENTO E RITO FORNERO: LA FASE SUCCESSIVA A QUELLA SOMMARIA NON HA CARATTERE IMPUGNATORIO MA E’ UNA PROSECUZIONE DELLA PRIMA

Licenziamento e rito Fornero: la fase sommaria prosegue con l’opposizione. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili con la sentenza n.19674 del 18.9.2014 La cosiddetta riforma continua a leggere →

Share